Viaggio in Australia

 

L’Australia è l' isola-continente più grande del mondo, attorniata da ben tre oceani, il Pacifico, l'Indiano e l'Antartico. I motivi per scegliere un viaggio in Australia sono molteplici, infatti grazie al paesaggio australiano, per gli appassionati di escursionismo e non, ci sono diversi possibili itinerari per entrare in contatto con la natura: dai più complessi e avventurosi, a quelli più semplici e rilassanti. Gli amanti del rischio possono divertisti tra le montagne senza fine nella catena delle Blue Mountains che si trovano vicino all’oceano. Un altro motivo sono sicuramente le grandi città come Sidney e Melbourne, le quali ogni anno si contendono il titolo di città con la migliore per qualità di vita nel mondo. Ci sono tanti parchi naturali in città, lo stile di vita è rilassato, la qualità dei servizi è elevata, il clima è ideale (soprattutto nel caso di Sydney, mentre Melbourne è famosa per le quattro stagioni in un giorno) e l’offerta di arte, cultura, divertimenti è praticamente infinita.
Inoltre la natura è mozzafiato. Ci sono la Grande Barriera Corallina, l’Ayers Rock, le foreste tropicali del nord del paese, scenari costieri di spiagge lunghissime che sembrano toccare il cielo, misteriose zone desertiche dell´outback, con impressionanti formazioni rocciose, la magica solitudine della foresta pluviale, ed immensi parchi nazionali, senza dimenticare la fauna che praticamente domina l’intero territorio australiano: canguri, koala, balene, delfini, pinguini e molto altro ancora.

 

Dalla Grande Barriera Corallina al suggestivo Uluru, dall' Outback alle vivaci capitali degli Stati, un viaggio in Australia può essere articolato in molti modi a seconda delle proprie curiosità e del tempo a disposizione: un safari a dorso di cammello, in elicottero o con una guida aborigena, un trekking nella foresta pluviale, la vita di spiaggia, le immersioni, i festival e gli spettacoli artistici, la visita alle metropoli come Sidney, Adelaide e Melbourne.


Ti proponiamo, a titolo di esempio, un itinerario di viaggio che ti porterà a conoscere i punti salienti dell'Australia centro-orientale, percorrendo un anello ideale , che va da Melborne ad Adelaide, Kangaroo Island, Ayers Rock, Alice Springs, Darwin e Kakadu National Park, Cairns, Green Island e la grande barriera corallina, ed infine Sydney.

Un itinerario sicuramente impegnativo , ma ricco di soddisfazioni, dalle molteplici sfaccettature, e comunque alla portata di chiunque abbia voglia di fare e disfare le valigie ogni due giorni :) .

Voli:
Venezia-Dubai
Dubai- Melbourne

Sistemazione: Quay West Suites Melbourne

Il viaggio inizia da Melbourne, la capitale dello stato del Victoria, la città più popolosa dell’Australia dopo Sydney. Creativa, entusiasmante, multiculturale: punto d’incontro di varie influenze da tutto il mondo. Melbourne è ricca di fascino, cultura, storia. Qui troverete tutto, fuorché la noia!

Un giorno nella capitale del Victoria sarà sufficiente per vedere le maggiori attrazioni, e da qui dopo aver noleggiato un'auto potrete partire per un'incredibile avventura!

Dirigetevi verso Adelaide, la prima vera meta del tour, ma durante il tragitto non può assolutamente mancare qualche tappa lungo la Great Ocean Road , che si estende per 400 km dalla città di Torquay a Nelson. La strepitosa costa sud occidentale dello stato del Victoria comprende una vasta serie di panorami. Le famosissime onde di Bells Beach e le sabbie morbide di Anglesea, visitate il delizioso villaggio di pescatori di Port Fairy e poi Lorne, con la sua vivace comunità artistica. Ovviamente, non potete perdervi i Dodici Apostoli. Queste formazioni rocciose che emergono dall’Oceano Antartico, sono davvero imperdibili.
Sono maestosi pilastri di pietra calcarea, 10-20 milioni di anni fa erano collegati alle scogliere del continente. Le onde e il vento hanno scavato grotte nelle scogliere, plasmandole in arcate e, infine, in pilastri altri fino a 45 metri.
La forza degli elementi ha continuato a erodere queste colonne a una velocità di circa due centimetri l'anno, oggi restano solo otto pilastri.

E' consigliato il volo panoramico di 12 Apostles Helicopters, che permette una vista impareggiabile di Bay of Islands, London Bridge o tutta la Shipwreck Coast fino al più vecchio faro d’Australia a Cape Otway!

Una tappa imperdibile è a Mont Garbier, per vedere il Blue lake, uno dei luoghi incontaminati del pianeta. Si è formato 7000 mila anni fa su un cratere spento di un antico vulcano, pensate che è alto 10 metri ma si riesce benissimo a vedere il fondo! Resterete a bocca aperta.

Fermatevi una notte e la mattina seguente riprendete il tragitto verso Adelaide.
Sistemazione: Daysy Hill Country Cottages

Mancano solo 680 km! Ad Adelaide potete soggiornare due giorni o più, riunisce attrazioni culturali e le bellezze della costa, rivivete il passato della città, ammirando gli edifici in pietra lungo North Terrace, passeggiate nelle gallerie, nei musei e tra gli edifici coloniali nel viale culturale. Scoprite la giovane energia vitale che scorre sotto la facciata elegante della città lungo Rundle Street e Gouger Street, vie che pullulano di popolari ristoranti. Perdetevi nei parchi che coprono oltre metà della superficie urbana. Nuotate con i delfini a Glenelg e unitevi alle celebrazioni estive sul lungomare di Henley. Fate una gita in giornata alla penisola di Fleurieu, facendo tappa sulle spiagge candide o passeggiate lungo il frastagliato litorale e ammirate da vicino la fauna selvatica.

I musei e le gallerie d’arte di Adelaide ospitano alcune collezioni tra le più importanti a livello mondiale, oltre alla più grande esposizione di arte aborigena al mondo: il centro culturale del South Australia a North Terrace, ricco di curiosi musei e gallerie d’arte, il South Australia Museum, il Migration Museum, la State Library of South Australia e la Art Gallery of South Australia.

Sicuramente da non perdere il South Australia Museum, che è famoso per le sue grandiose collezioni storico-culturali, e inoltre il museo ospita la collezione di manufatti Aborigeni più grande del mondo.
Sistemazione: Inter Continental Adelaide

 

Dopo migliaia di km in auto, potete volare in aeroplano fino a Kangaroo Island, dove potreste trascorrere tre notti , è uno dei luoghi migliori d’Australia per osservare la fauna selvatica endemica da vicino.

Sistemazione: Sea Dragon Lodge
Kangaroo Island, pullula di animali endemici, alcuni dei quali non sono rintracciabili in nessun altro luogo. Oltre un terzo dell’isola è protetto da zone di tutela e parchi nazionali, mentre il resto del territorio è per la gran parte punteggiato da lussureggianti aree agricole e piccole cittadine. L’isola è suddivisa in sette regioni, con quattro città principali: Kingscote, Penneshaw, American River e Parndana.

La più rinomata attrazione di Kangaroo Island è il Parco Naturale di Seal Bay, nella costa sud dell’isola. E’ il luogo di permanenza per una colonia di circa 500 rari leoni marini australiani, ed i tour guidati dai Ranger del Parco assicurano un incontro per quanto possibile ravvicinato con queste grandi creature!
Kangaroo Island possiede 18 Parchi Nazionali e Naturali dedicati alla salvaguardia delle sue rare flora e fauna. Il maggiore in estensione di questi è il Parco Nazionale di Flinders Chase. La linea costiera irta di scogli è spettacolare. La zona costituisce un vero paradiso per molte foche, leoni marini, aquile marine, uccelli col pennacchio e numerose altre varietà di flora e fauna. La parte interna del Parco vede la predominanza di foreste di eucalipto, luogo di rifugio una serie di animali quali canguri, wallaby, possum, echidna, goanna ed ornitorinchi. I koala sono altresì numerosissimi sull’isola, che è uno dei pochi luoghi in Australia in cui i visitatori possono ammirarli nel loro habitat.

Incredibili sono le bizzarre sculture naturali delle Remarkable Rocks, massicce formazioni di granito che spiccano alte su un promontorio con le loro contorte, curiose escavazioni create da migliaia di anni di vento, pioggia e spruzzi provenienti dalle onde. Le Remarkable Rocks sono una delle rappresentazioni maggiormente fotografate dell’isola, e sono una vera meraviglia. Un’altra icona naturale di Kangaroo Island è l’Admiral's Arch presso Cape du Couedic. Questo arco roccioso, sorge al di sopra di una specie di auditorio costiero naturale che costituisce una zona di rifugio per i leoni marini neozelandesi che pescano nelle acque del circondario e poi si riposano sulle rocce circostanti.

Una visita a Kangaroo Island non può essere completa senza avere visto i piccoli pinguini, che edificano i loro nidi sulle colline sabbiose e sui promontori rocciosi dalle parti di Penneshaw e Kingscote.

Da non perdere è il Little Sahara è un’area di spettacolari e bianche dune sabbiose, circondate dalla vegetazione tipica del bush, nei pressi della costa a sud dell’isola. Vale proprio la pena di fare un’arrampicata sulle dune per gustare delle vedute spettacolari lungo tutto il circondario di sabbia e di deserto.

Dopo qualche giorno di relax tra la fauna di quest'isola, tornate ad Adelaide e prendete un volo direzione Uluru (Ayers Rock) !

Sistemazione: Sails in the Desert

Qui potete visitare il Parco nazionale Uluru Kata- tyuta.

Uluru è Il luogo simbolo del Northern Territory e di tutta l’Australia, all’interno del parco di Uluru Kata Tjiuta che è patrimonio mondiale dell’Unesco.
Oltre a essere il centro geografico del continente ne è anche il cuore spirituale, l’intero territorio del parco è infatti sacro per gli aborigeni Anangu, proprietari di queste terre da 22.000 anni.
Una delle più grandi meraviglie del mondo, misura 380 metri di altezza, ma ben 7 chilometri sono sotto la superficie terrestre. E' celebre per la sua intensa colorazione rossa, che muta in maniera spettacolare dall’ocra, all’oro, al bronzo, al viola, in funzione dell’ora del giorno e della stagione.

Sebbene ci sia una ferrata per raggiungere la cima del monte, Vi invitiamo per rispetto della cultura aborigena a non scalarlo!
Consigliamo invece di fare il giro a piedi di attorno ad Uluru che vi consentirà di ammirarlo da tutte le prospettive.

Uluru non è un solo monolite, ma è formato da altre due montagne: Kata Tjuta e il Monte Conner. Infatti, è la formazione rocciosa è composta da un enorme blocco di roccia arenaria molto ma molto più grande. Kata Tjuta, conosciuto anche come Monte Olga, si trova a poca distanza da Uluru (25 km) e si estende per oltre 21 km quadrati. La formazione rocciosa è diversa da quella di Uluru e comprende 36 cupole, oggi si sono ridotte a 28, costituite di un misto di tre distinti materiali: granito, basalto e scisto. Nonostante sia meno famoso, spesso tralasciato durante i tour, offre suggestioni tanto valide quanto Uluru.. merita assolutamente una visita!
Insieme danno il nome al Parco nazionale Uluru-Kata Tjuta.
Il Monte Conner invece, dall’alto può essere confuso con Uluru, anche se la sua forma è molto più piatta sulla cima. E’ la più distante delle tre alture, dista 88 km da Uluru, ma la si scorge lungo la strada che conduce al parco, andando verso Alice Springs.

 

Da qui, noleggiate un fuoristrada e percorrete la Mereenie Loop Road, fino ad Alice Springs. Durante il tragitto non può mancare una tappa nel parco Nazionale di watarrka, (abitato dalla popolazione dei Luritja da oltre 20.000 anni) per vedere il Kings canyon.

Il Kings canyon è antica formazione di ripide pareti di roccia rossa, che si sono formate in milioni di anni di erosione di piccole spaccature nella roccia e si staglia al di sopra di una fitta foresta di palme, è un'importante area di conservazione e un rifugio per oltre 600 specie di piante e animali endemici australiani, in molti casi esclusivi della zona.

Percorrete la Kings Canyon Rim Walk, il percorso offre vedute spettacolari delle gole sottostanti e dei paesaggi circostanti. Partecipate a una passeggiata guidata con un esperto aborigeno e scoprite il significato della zona per i proprietari tradizionali!
Scendete nel canyon e ammirate il Giardino dell'Eden, una piscina naturale permanente circondata da una vegetazione rigogliosa. Esplorate le insolite formazioni di roccia erose dal tempo di Lost City, la città perduta. Potrete inoltre ammirare il paesaggio circostante dal dorso di un cammello durante un safari o noleggiate un quad, ma per apprezzare la reale bellezza e maestosità di Kings Canyon, ti consigliamo un volo panoramico in elicottero.

Continuate a percorrere la Mereenie Loop Road, e arrivate a Alice Springs, da dove prenderete un aeroplano per andare fino a Darwin.

Sistemazione: Skycity Darwin

Darwin è la capitale dell’Australian Northern Territory, ed è una delle città più moderne d’Australia.
La natura circostante è imponente: si va dalle lunghissime coste sabbiose agli sterminati Kakadu National Park e Lichtield National Park, che attirano migliaia di turisti (prima risorsa di Darwin insieme alle miniere).
In questa città vivono più di 50 culture differenti, infatti è facile trovare aborigeni tranquillamente integrati con la cultura occidentale: la loro arte, la loro cultura e la loro musica sono parte integrante della vita della città e non mancano musei dedicati all’arte aborigena e piccoli botteghe artigiane che vendono magliette, ceramiche e soprammobili.

Visitate il kakadu national Park, il più grande parco nazionale australiano,dove troverete desolate scarpate, foreste pluviali e gallerie naturali di arte rupestre aborigena risalente a 50.000 anni fa. Imparate a conoscere la cultura aborigena dalla popolazione che ha da sempre vissuto qui, i Bininj.
L'ecosistema è unico di quest'area, la natura e la fauna imparagonabili, basti pensare che ci sono 75 tipi di rettili,migliaia insetti, ammirate i grandi stormi di uccelli migratori che volano sulle zone umide, e potrete anche vedere canguri e cavalli liberi nel parco! Osservate delicate ninfee e preistorici coccodrilli, scroscianti cascate e scintillanti piscine naturali. Vivete la magia di Kakadu nelle sue straordinariamente diverse sei stagioni. Dalle delicate ninfee ai preistorici coccodrilli, Kakadu è un insieme di tesori che aspettano solo di essere scoperti!!

Lasciate nuovamente la macchina e in aeroplano andate a Cairns, è una città della costa nord-orientale dell'Australia, nello Stato del Queensland.
Cairns è famosa soprattutto per la sua barriera corallina, ma un altra meta da non perdere è la foresta pluviale. Avete presente il film Avatar? La foresta pluviale di Daintree, patrimonio dell’umanità, è talmente bella che le sue antiche felci, le vigne verdi smeraldo e le frondose cime degli alberi sono stati d’ispirazione per il film Avatar. E' la più antica foresta della Terra, camminare in questo luogo significa avere la possibilità di scoprire piante e animali che non sono presenti in nessun altro posto al mondo. Per offrirti la possibilità di ammirare il panorama dall’alto, una teleferica ti porta tra le cime degli alberi. Puoi anche navigare le tranquille acque del Daintree River, alla ricerca di coccodrilli di acqua salata.

Eccoci arrivati alla penultima meta del tour: Green Island.
E’ possibile raggiungere Green Island con un catamarano partendo da Cairns.

Sistemazione: Green Island Resort

Green Island ospita la grande barriera corallina, la più grande del mondo, una fra le sette meraviglie naturali del mondo. Questo antico atollo corallino ospita oltre 120 specie di piante indigene, uccelli colorati ed esemplari marini, più di 1500 tipi di pesci, squali, rettili, tartarughe di mare e più di 400 tipi di coralli da esplorare.

Qui è possibile fare tantissime escursioni, gite in catamarano, immersioni, snorkeling, skydiving e addirittura volare in idrovolante. Questo è sicuramente uno degli scenari più magici del mondo!

Ed eccoci all’ultima tappa del tour, la città più grande d’Australia e la più multiculturale del mondo: Sydney, che è possibile raggiungere in aeroplano da Cairns.

Sistemazione: Sydney Harbour Mariott Hotel at Circular

La bellezza naturale di Sydney risiede nelle sue spiagge incontaminate, nei giardini pubblici e, ovviamente, nel suo famosissimo porto, tutte cose che val la pena vedere prima di lanciarsi alla scoperta di ristoranti e mercati.
Se volete dedicarvi al relax, la prima cosa da fare è andare in spiaggia. Oltre a essere splendida, è il luogo di ritrovo degli abitanti ed è il modo migliore per immergersi nella cultura australiana. Bondi Beach è una delle spiagge più famose e belle del mondo ed è una tappa obbligata. Meno conosciuta ma altrettanto bella è Manly Beach. Due spiagge celebrate, ognuna con la sua magia, entrambe meritevoli di una visita.

Se non soffrite di vertigini, una cosa da non perdere a Sydney: l’Harbour Bridge. Uno dei simboli della città,il ponte d’acciaio che collega il porto alla costa Nord della città è un importante segno di riconoscimento, immancabile in ogni fotografia. Il ‘’Bridge Climb’ permette di salire sulla sommità dell’arco e di ammirare la città dall’alto.

I quartieri più vivi della città sono quattro.
The Rocks è considerato un po’ il centro storico di Sydney, sebbene abbia solo 200 anni circa, dove le strade sono strette e acciottolate e le case e i cottage che vi si affacciano sono di pietra. Qui ci sono alcuni dei pub più antichi, come il Lord Nelson che fabbrica la propria birra e il Fortune of war. Se capitate nel weekend trovate sicuramente qualche mercato di strada!

 

Una passeggiata lungo la Darling Harbour la zona pedonale lungo la baia di Port Jackson creata alla fine degli Anni ’80 è d’obbligo. Pulsa di attività notte e giorno. Si è sviluppata fino a diventare una delle maggiori zone di negozi, ristoranti e attività di svago. Non lontana c’è la zona di Sydney Cove, detta ‘The Cove’, a metà strada tra il porto e l’Opera House e per questo motivo luogo dove si svolgono i maggiori eventi cittadini, tra cui i festeggiamenti di Capodanno. King’s Cross, infine, è la zona dedicata al divertimento e alla vita notturna.

Una giornata alla Sydney Opera House è un must a Sydney. Un capolavoro architettonico del XX secolo, la Sydney Opera House a Circular Quay è sede di oltre 40 esibizioni ogni settimana. Prenotate l’ultimo spettacolo dell’ Opera Australia e togliete questa esperienza imperdibile e unica dalla lista dei desideri!! Invece se vorreste sapere quello che c’è oltre lo spettacolo, potete prendere parte a un tour nel backstage della durata di due ore. Questo tour porta gli spettatori dietro le quinte, nell’area riservata agli artisti!

 

Se avete del tempo a disposizione, lasciatevi avvolgere dalla naturale bellezza delle Blue Mountains,che si trova a due ore da Sydney.
Il parco nazionale delle Blue Mountains è famoso non solo per le incredibili formazioni rocciose che portano il nome di “Tre Sorelle”, ma anche per le deliziose cittadine. Qui potrete scoprire un milione di ettari di foresta di alberi altissimi, scogliere di arenaria, cascate e bushland dove poter fare mountain bike, discesa in corda doppia o lunghe camminate.

E' giunta l'ora del ritorno!

Voli: Sydney- Dubai
Dubai-Venezia

 

Vuoi organizzare un tour alla scoperta dell'Australia? Passa in agenzia!

 

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK